martedì 11 giugno 2013

Energia: La sorpresa dello scisto,riserve molto superiori a stime

Le riserve mondiali di petrolio e gas di scisto sono di gran lunga superiori a quanto finora stimato, secondo i dati raccolti dall'Eia, l'Agenzia informazioni dell'Energia statunitense, e sono tali da garantire la copertura di un intero decennio di consumi di petrolio. Le nuove stime derivano da studi geologici più aggioranti e completi. 
Un'affermazione tanto importante da meritare l'apertura oggi del Financial Times: queste riserve rappresentano il 10% della totalità di petrolio tecnicamente estraibile nel mondo e il 32% del gas. Queste riserve andrebbero ad aggiungere 345 miliardi di barili di greggio alle riserve globali, facendo salire il toatale a 3.357 miliardi di barili. Per quello che riguarda il gas, l'incremento corrisponde al 32% del totale sinora stimato. 
Le riserve di petrolio di scisto si concentrano in un pugno di paesi, primo fra tutti la Russia, seguita Stati Uniti, Cina, Argentina e Libia. Quelle di gas di scisto invece si concentrano in Cina, Argentina, Algeria, Usa, Canada e Messico. Attualmente "solo gli Usa e il Canada sono in grado di produrre petrolio e gas di scisto in quantità commerciali", sottolinea lo studio dell'Eia, un organo del Dipartimento energia americano, che ha analizzato 41 paesi. 
Grazie alla cosiddetta "rivoluzione dello scisto" e alle tecnologie combinate della fratturazione idraulica (fracking) e delle perforazioni orizzontali, il petrolio e il gas di scisto rappresentavano l'anno scorso il 29% della produzione americana di greggio e il 40% di quella di gas. 
http://www.lastampa.it/2013/06/11/scienza/ambiente/energia-la-sorpresa-dello-scisto-riserve-molto-superiori-a-stime-BvXAq5QbMpDqZUiYx58asN/pagina.html